venerdì 17 aprile 2015

Giallo in TV! RECENSIONE su "Thriller Magazine"

E' in tutte le librerie il nuovo Dizionario dei telefilm gialli a cura di Federica Marchetti.
Ormai il telefilm è un prodotto trasversale: teenager, pensionati, feticisti, aspiranti psicologi, presunti esperti, single, casalinghe, mogli tradite, amanti deluse, mariti eccitati e così via, ognuno ha il suo serial TV preferito. Negli USA (principale produttore) c’è una vera e propria fabbrica che macina attori e sceneggiatori per spremere serie di successo. E quando qualcuno si rivela un flop … un taglio e via dalla produzione!

Chi è cresciuto a pane e sceneggiati a puntate, chi si è appassionato a vicende e personaggi dei primi telefilm americani trasmessi in Italia (come HAPPY DAYS, FURIA, TRE NIPOTI E UN MAGGIORDOMO), chi poi è passato ai serial (DALLAS, DYNASTY) o alle soap-opera (QUANDO SI AMA, BEAUTIFUL), chi ha subito l’invasione sempre più abbondante, soprattutto nell’ultimo decennio, di produzioni d’oltreoceano, fino a LA SIGNORA IN GIALLO, FRIENDS, SEX AND THE CITY, STREGHE, C.S.I., LOST, DESPERATE HOUSEWIVES fa ormai parte del mondo dei telefili.

Ma tra gli inizi e l’attuale fenomeno di cultura di massa, c’è stata tutta un’epoca in cui i telefilm erano considerati prodotto di serie B (anche da parte dei telespettatori), riempitivo (per i dirigenti di reti) e praticamente privi di letteratura. Negli ultimi anni, invece, abbiamo assistito ad una sua rivincita di cui sono stati fautori gli americani con i loro ben confezionati prodotti di indubbia qualità, coadiuvati da attori, registi e produttori, che lo hanno trasformato fino a farne un oggetto di culto (come I SEGRETI DI TWIN PEAKS o X-FILES).

Negli States, proprio dal nuovo modo di fruire la televisione e la serie, è nato ilfandom, una collettività di persone unite da comuni interessi e passioni per il fenomeno. Anche grazie alle reti satellitari e digitali (con sempre più crescenti canali tematici), i telespettatori italiani hanno ormai ha disposizione un palinsesto ricco di imperdibili occasioni. In anni più recenti, a causa della spasmodica attesa, i telefili hanno addirittura iniziato a cercare sul web (in streaming) le anteprime originali dei loro telefilm più amati senza aspettare la versione italiana.

Federica Marchetti è nata a Viterbo il 28 gennaio del 1966: nello stesso giorno nel 1547 moriva re Enrico VIII Tudor e nel 1813 veniva pubblicato Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. È freelance, scrittrice e art director. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne con una tesi sul giallista francese Léo Malet. Nel 2000 ha creato la fanzine sul giallo “Il Gatto Nero” e nel 2006 il sito www.ilgattonero.it dove si occupa di giallo a 360° (ma anche di libri, autori, cinema e televisione tout court). Oltre a collaborare con siti e riviste (articoli, recensioni e interviste), ha organizzato e curato numerosi incontri culturali tra cui nel 2010 la rassegna “Viterbo in Giallo” giunta alla 2ª edizione. Nel 2010 ha anche creato “I racconti del Gatto Nero” una serie di gialli ambientati a Viterbo che comprendono vari racconti e un romanzo. Nella sua città collabora con l’Associazione Mariano Romiti e Caffeina Cultura, ha curato club di lettura e organizzato cene con delitto (per i quali ha scritto i testi).
Ha pubblicato saggi e racconti su diversi volumi: Noir Book 2006 (Robin edizioni, 2006); Noir Book 2007 (Robin edizioni, 2007); Nero Lazio (Giulio Perrone, 2010); I Quaderni del Falcone Maltese 2011 (Robin edizioni, 2011); Viterbo in Giallo (edizioni Il Foglio, 2011); Il dottor Narciso Vaffa e le sue donne (Gox edizioni 2011); Gatto Bagascio è mio (Gox edizioni, 2012); Vaffamorfosi (e-book) (Gox edizioni, 2012); Sole nero a Roma (Robin edizioni, 2013).
LIBRI DI NARRATIVA: Fuga d’autore (Gox edizioni, 2012); C’è un cadavere in libreria (Edizioni Il Foglio, 2014).
ALTRI LIBRI: Giallo in TV (Tabula fati, 2008); Lady Madonna (Edizioni Il Foglio, 2012); A proposito di Jane Austen (Edizioni Il Foglio, 2013); La Signora in Giallo. Che fine ha fatto Jessica Fletcher? (Tabula Fati, 2013); Agenda del Giallo. Un delitto al giorno a passa la paura! (Edizioni Il Foglio, 2013); Quando correvo su e giù per l’Italia dietro ai Litfiba (Edizioni Il Foglio, 2014); A proposito di Agatha Christe (Edizioni Il Foglio, 2015).

Giallo in TV 
Dizionario dei telefilm stranieri trasmessi in Italia dal 2000 al 2013
di Federica Marchetti (Tabula Fati)
Copertina di Vincenzo Bosica
[ISBN-978-88-7475-408-3]
Pagg. 232 — € 15,00

http://www.thrillermagazine.it/notizie/15878/?print=1

1 commento:

Enrico Teodorani ha detto...

Tanti Auguri di un Felice Anno Nuovo!